COMUNICATO

CHIARIMENTI SULLA CIRCOLARE ARCEA NR. 07 DEL 10/10/2011

NUOVA PROCEDURA RIEMISSIONE PAGAMENTI NON ANDATI A BUON FINE

Si comunica che è operativa la nuova procedura informatizzata dei pagamenti non andati a buon fine con termini di scadenza oltre i quali non sarà più possibile effettuare il pagamento ( Circolare ARCEA nr. 07/2011 ).

Alla scadenza dei termini fissati (180 g. per la correzione iban e 15 mesi per i beneficiari deceduti) ed in ottemperanza a quanto disposto dalla normativa comunitaria, l’O.P. ARCEA provvederà alla restituzione delle somme giacenti ai Fondi comunitari di provenienza (FEAGA e FEASR).

Sorge l’obbligo del beneficiario, che deve essere sollecitamente informato, di comunicare il codice iban affinché l’O.P. ARCEA possa essere posto nelle condizioni di adempiere all’obbligazione esistente nei termini prescritti dalla disciplina comunitaria.

La mancata o l’errata comunicazione del codice IBAN da parte del beneficiario che, si ricorda, è un requisito obbligatorio previsto dalla legge, non comporta, pertanto, alcuna imputazione in capo all’O.P. ARCEA, nel caso di mancato pagamento dell’aiuto precedentemente ammesso alla liquidazione.

Si invitano pertanto tutti i CAA a consultare la banca dati SIAN relativamente alle riemissioni di competenza e ad avviare tempestivamente le azioni correttive per procedere alla risoluzione delle anomalie che hanno causato la mancata erogazione dei bonifici.

Si rammenta che per i c/c non certificati è necessario inserire il PDF della certificazione bancaria che deve presentare le caratteristiche contemplate nella Circ. ARCEA nr. 07 del 10/10/2011.

I pagamenti collegati ai c/c certificati dovranno quindi essere aggiornati e convalidati dal CAA ai fini dell’inserimento informatico negli ordinativi di riemissione prodotti dal SIN ed erogati da ARCEA riducendo in tal modo notevolmente la tempistica necessaria per il pagamento.

Infine, con riferimento ai beneficiari deceduti, si rende assolutamente indispensabile predisporre la documentazione necessaria ed inserire nel Sian il Modulo Tre affinché il sistema attribuisca al pagamento la scadenza di 15 mesi.

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 19 Novembre 2012 13:19 )